Associazione Giardino Botanico
Isole di Brissago

In breve

Il Giardino Botanico Isole di Brissago è un gioiello naturalistico, botanico, paesaggistico e di interesse turistico unico nel suo genere.

Con il coinvolgimento di persone fisiche, attori economici ed altri enti interessati, l'Associazione Giardino Botanico Isole di Brissago si prefigge di promuovere uno sviluppo attivo ed orientato al futuro del Giardino Botanico.

News

Atmosfere autunnali alle Isole

Atmosfere autunnali alle Isole
Giovedì, 11 Ottobre 2018

Atmosfere autunnali alle Isole in occasione dell’ultima visita guidata del 2018

Lo scorso 30 settembre un nutrito gruppo di soci e simpatizzanti ha participato all’ultima visita guidata in programma in questo primo anno di attività dell’Associazione.

Guido Maspoli, già direttore del Giardino Botanico, ha condotto la visita sul tema: “Note di etnobotanica. La conoscenza e l’uso delle piante quale segno di appartenenza all’ecosistema”.

Sul filo di un rigoglioso eclettismo botanico e culturale i partecipanti hanno focalizzato la loro attenzione su tutta una serie di piante che hanno giocato e giocano un ruolo particolare nella relazione con l’uomo:

dal carrubo (Ceratonia siliqua) – albero di grande...

Continua

Attività

Per i membri dell’Associazione (e i simpatizzanti che hanno l’intenzione di aderirvi) le visite guidate sono gratuite (salvo se altrimenti indicato); il battello e l'entrata al Giardino sono sempre a carico dei partecipanti.

Le iscrizioni vanno di regola effettuate per e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il giorno precedente la specifica attività. In caso di tempo inclemente, le attività all’aria aperta potranno essere annullate; gli iscritti verranno avvisati per e-mail.
No items found.

Chi siamo

Filosofia e obiettivi dell’Associazione

L’Associazione Giardino Botanico Isole di Brissago dà una lettura della situazione attuale del Giardino Botanico Isole di Brissago e sviluppa delle proposte per rilanciare il Giardino Botanico, in particolare valorizzandone l'attrattività a tutti i livelli, al fine di garantirgli – con il coinvolgimento degli enti pubblici – un assetto vitale, duraturo e sostenibile a medio termine.

A tale scopo, intende fornire un contributo di sensibilizzazione, finanziario o di altra natura, in particolare tramite campagne di raccolta fondi da privati, attori economici ed altri interessati, anche rivolte al grande pubblico.

Il tutto nel quadro di una stabile partnership pubblico/privato, che garantisca al Giardino Botanico la necessaria autonomia finanziaria e gestionale.

In concreto l’Associazione intende prestare il proprio contributo concentrandosi su tre aree principali e complementari tra di loro:

  • botanica scientifica
  • divulgazione e didattica
  • incentivazione diretta delle entrate.

Gli interventi nelle tre aree sono tutti volti ad aumentare l'attrattività, il numero di visitatori e, in ultima analisi, la capacità di autofinanziamento del Giardino Botanico.

L'individuazione dei progetti concreti da sostenere avverrà di concerto con la proprietà e la direzione delle Isole, tenendo conto delle linee guida di intervento proposte dall’Associazione, che verranno di volta in volta aggiornate.

Paeonia cambessedesii (Mediterraneo)

Paeonia cambessedesii

Comitato dell’Associazione

Cesare Jermini, Presidente
Guido Maspoli, Segretario
Udo Schiller, Cassiere
Antonella Borsari, Membro
Paolo Bürgi, Membro

Soci fondatori

Luca Bacciarini
Antonella Borsari
Paolo Bürgi
Flavio Canonica
Agostino Clericetti
Elena Conti
Stefan Eggenberg
Peter Enz
Cesare Jermini
Pierre-André Loizeau
Brigitte Marazzi
Rachele Martini
Guido Maspoli
Sebastiano Paù-Lessi
Giò Rezzonico
Udo Schiller
Hansjörg Schläpfer
Rolf Stockmann
Joshka Tomini
Manuela Varini
Manfred Walder
Giovan Maria Zanini

L'Associazione è stata costituita il 25.10.2017 a Locarno.

Introduzione e cenni storici

Il Giardino Botanico e le isole

Il giardino deve la sua origine alla passione per le piante tropicali della Baronessa Antonietta St. Leger, proprietaria delle Isole dal 1885 al 1927.
Dopo un successivo ventennio di proprietà della famiglia Emden, nel 1949 le Isole vennero acquistate dal Cantone, unitamente ai comuni di Brissago, Ascona e Ronco sopra Ascona, che vi istituì il Parco Botanico del Cantone Ticino.

Dal 1950 il Giardino Botanico è aperto al pubblico ed è strutturato secondo i criteri internazionali dei giardini botanici.

Il Giardino Botanico si trova sulla più grande delle Isole di Brissago, sul Lago Maggiore. Grazie al clima insubrico della regione e alla funzione termoregolatrice del lago, sull’isola regna un microclima quasi subtropicale che permette la coltivazione in piena terra di oltre 2000 specie vegetali su 2.5 ha di superficie.

Le collezioni consistono principalmente di specie provenienti dalle cinque aree geografiche a clima mediterraneo: il bacino del Mediterraneo, la regione del Capo in Sudafrica, la costa californiana, le coste sudorientali dell’Australia e la zona centrale del Cile. Sono inoltre rappresentate varie aree tropicali, per esempio l’America centrale e l’Asia.

Lapageria rosea

Dicksonia antarctica

Fremontodendron californicum

Telopea speciosissima

Cistus heterophyllus

Protea cynaroides

Un unicum riconosciuto in Svizzera ed all’estero

Concezione secondo i criteri scientifici della Botanic Gardens Conservation International

Questa caratteristica fondamentale differenzia il Giardino Botanico da altri giardini della regione e gli permette di essere membro dell'associazione dei giardini botanici svizzeri (Hortus Botanicus Helveticus) e connesso internazionalmente alla rete IPEN (International Plant Exchange Network).

Collezioni dall'elevato contenuto botanico ed estetico, nella loro strutturazione ed organizzazione spaziale

Le collezioni consistono principalmente di specie provenienti dalle cinque aree geografiche a clima mediterraneo: il bacino del Mediterraneo, la regione del Capo in Sudafrica, la costa californiana, le coste sudorientali dell'Australia e la zona centrale del Cile. Sono inoltre rappresentate varie aree tropicali, per esempio l'America centrale e l'Asia.

Inserimento in un contesto naturalistico di rara bellezza, grazie ad una situazione geografica e climatica eccezionale

Il Giardino Botanico è l'unico giardino botanico insulare in Svizzera: si trova sulla maggiore delle Isole di Brissago sul Lago Verbano. Grazie al clima insubrico della regione ed alla funzione termoregolatrice del lago, sull'isola regna un microclima quasi subtropicale che permette la coltivazione in piena terra di oltre 2000 specie vegetali su 2.5 ha di superficie. Queste condizioni climatiche ricordano il clima mediterraneo, a solo due ore da Zurigo.

Competenze necessarie per collaborare con enti cantonali e federali che operano nell'ambito della protezione della natura e della Strategia svizzera per la biodiversità

Il Giardino Botanico presenta i requisiti necessari per fungere da stazione per la coltivazione ex-situ sia di specie esotiche CITES, sia di specie indigene rare e minacciate d'estinzione, in conformità con la Strategia nazionale sulla biodiversità. Inoltre, può dare un significativo contributo alla ricerca scientifica riguardante la salvaguardia della biodiversità, oltre che alla botanica e all'orticultura.

Attrazione turistica e riconoscimento nazionale e internazionale

Il Giardino Botanico è una delle maggiori attrattive del turismo regionale e cantonale. Esso sa conquistare un'ampia gamma di turisti, ben al di là di quelli specificamente interessati ai suoi contenuti botanici. Molti turisti vi fanno regolarmente ritorno.

It is indeed one of the great gardens and quite complementary both in plant content and style to the other gardens on the Lake and well worth a visit.

Each time I go there I see something new and always it is very well cared for by people who are passionate about their responsibilities. […] By having gardens of such quality and international value, this will I'm sure add to the economic value of the Canton.

I hope that I shall continue to visit Isole di Brissago for many years to come and be excited at the opportunity of seeing one of the wonderful gardens on the Lake.

Jim Gardiner, già Director of Horticulture e Chief Curator di tutti i giardini della Royal Horticultural Society, oltre che vice-presidente esecutivo della stessa

Proposte

Proposte di intervento per il rilancio e l'ulteriore valorizzazione del Giardino Botanico

L’individuazione dei singoli progetti da sostenere avverrà di concerto con la proprietà delle Isole, la direzione e la commissione scientifica. In questo processo l’Associazione terrà conto di linee guida, concretizzate tramite proposte di misure specifiche a beneficio delle tre aree principali (i) botanica scientifica, (ii) divulgazione e didattica e (iii) incentivazione diretta delle entrate. Tali linee guida e le relative proposte concrete di intervento verranno di volta in volta aggiornate.

Il rilancio del Giardino Botanico presuppone la presenza di un direttore che, con le necessarie competenze e adeguati supporti, assuma un ruolo trainante a tutto campo.

Misure prioritarie

1

Sito web (e/o social media) dedicato al Giardino Botanico (con descrizione dettagliata delle collezioni botaniche, calendario delle fioriture, novità botaniche, contributi scientifici e divulgativi, attività, ecc.)

2

Banca dati funzionale (collezioni, foto, ecc), per scopi interni e quale base per una App (evtl. libro) sul Giardino Botanico

3

Segnaletica botanica aggiornata (aree geografiche, etichettatura delle singole specie e cultivar) e tavole informative su temi specifici

4

Serre funzionali, per lo sviluppo delle collezioni botaniche e con finalità di conservazione/protezione della natura (Isola piccola)

5

Funzionale ingresso-biglietteria, con shop (piante, libri, merchandizing), evtl. comprensivo di serra espositiva o per uso didattico (scuole, corsi)

Misure addizionali

6

Materiale informativo (estratto dal sito web) per pubblico, stampa, operatori turistici

7

Slogan forte

8

Calendario di attività annuale, con visite guidate regolari ed esposizioni tematiche temporanee

9

Attività per bambini; offerta didattica per le scuole del Cantone

10

Promozione di collaborazioni ed intensificazione delle relazioni esistenti con istituzioni affini

Come sostenere l'Associazione

Diventare membro o sostenitore

Diventare membro

Ogni persona fisica e giuridica interessata alla finalità dell'Associazione può diventare membro tramite il pagamento della quota sociale annuale, che attualmente ammonta a CHF 50.00.

Se la quota sociale annuale viene versata dopo il 1° ottobre, essa vale anche per l’anno successivo.

Diventare sostenitore / Donare

Sono benvenute ulteriori contribuzioni da parte di membri e di terzi, anche vincolate a specifici progetti sostenuti dall'Associazione, sui quali il Comitato è sempre disponibile a fornire informazioni.

L’Associazione è riconosciuta come ente di pubblica utilità: quote sociali e donazioni sono deducibili fiscalmente, nei limiti di legge.

Pagamenti e donazioni (tramite Paypal o carta di credito):

Informazioni bancarie:
Associazione Giardino Botanico Isole di Brissago
PostFinance SA, Bellinzona
Conto no. 69-212283-7
IBAN: CH19 0900 0000 6921 2283 7

Contatti

Associazione Giardino Botanico Isole di Brissago
c/o Cesare Jermini
via Cà da Ronco 24, 6949 Comano
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© 2017 Associazione Giardino Botanico Isole di Brissago      Privacy

Website by Meraviglioso.ch